Titolo

Dimensioni font: A- A+

Home > Documentazione > Notiziario Distrettuale > Dai nostri Club > I giovani imparano ad "accendere" il cervello

Scarica l'articolo in PDF

I giovani imparano ad "accendere" il cervello

Un progetto dei Club Firenze e Fiesole per scrivere e comunicare bene

Quest’anno il Rotary Club Firenze e il Rotary Club Fiesole hanno cercato, con un progetto di servizio, di investire nella formazione culturale dei giovani con la prima edizione del Master ACT dal titolo: “Accendiamo il Cervello: istruzioni per l’uso”

“Il programma “Master ACT – spiega Carlo Francini Vezzosi, Presidente del Rotary Club  Firenze - è un seminario formativo rivolto a studenti Interact e non, di età compresa fra i 14 ed i 19 anni che si pone in continuità con le tematiche tenute nei precedenti appuntamenti rotariani della galassia giovanile, indagando, in questa prima edizione,  nell’affascinante mondo della leadership, finalizzata ad affrontare alcune lacune relative ai metodi di studio, alla gestione delle tecniche di comunicazione e alla gestione dell’ansia attraverso un percorso di autostima e sicurezza di sé.”

“In questo divertente fine settimana (dal venerdì pomeriggio alla domenica), - prosegue Michele Taccetti, Presidente del Rotary Club Fiesole – all’Hotel Adriatico di Firenze, gli studenti conoscono nuovi amici e, allo stesso tempo sono invitati ad interagire con coetanei di diversa  provenienza, migliorando la  loro capacità di lavorare in gruppo. Quella del Master ACT è anche un’importante opportunità per svolgere una serie di attività volte ad aumentare quelle conoscenze e quelle tecniche formative che potranno essere utili come "competenze di vita", per aiutarli ad affrontare le sfide di un futuro sempre più competitivo.”

“Ma la specialità del nostro MasterACT – interviene Arrigo Rispoli, Past Governatore Rotary Distretto della Toscana, – è che si svolge in un'atmosfera  informale dove domande e dibattiti  sono incoraggiati dagli stessi relatori.

Il tema guida di questa edizione è stato: “Accendiamo il cervello… Istruzioni per l’uso”    un modo come un altro per dire che comunicando si diventa grandi.”

Saper Scrivere con chiarezza, esattezza e semplicità è stato uno degli argomenti presentati  da Luigi de Concilio, responsabile organizzativo e didattico del Master ACT, con una lunga esperienza di “Comunicazione e Strategie di Comunicazione” alle spalle.

“Anche se non si ha intenzione di diventare scrittore, giornalista o sceneggiatore, - ci ricorda   de Concilio - scrivere, a scuola come nella vita, serve e servirà comunque, e conoscere l’arte e i trucchi del “saper scrivere” può essere una risorsa straordinaria.

La semplicità è il risultato visibile della complessità, i due termini non sono l’uno l’opposto dell’altro, ma si completano: complesso non vuol dire complicato, semplice non vuol dire facile. La semplicità non è mai casuale, si costruisce.”

(Martedì 21 Marzo 2017)

Torna indietro