Titolo

Dimensioni font: A- A+

Home > Documentazione > Notiziario Distrettuale > Dai nostri Club > Contributi rotariani al Nobel della Fisica

Scarica l'articolo in PDF

Contributi rotariani al Nobel della Fisica

L'importante ruolo di Virgo e degli scienziati Adalberto Giazotto e Federico Ferrini

Adalberto Giazotto, socio onorario del Club Cascina, e Federico Ferrini, socio del Livorno Mascagni, hanno dato un contributo fondamentale alla misurazione delle onde gravitazionali, scoperta alla quale è stato assegnato il premio Nobel per la Fisica. Adalberto Giazotto è considerato il “papà” di Virgo, il centro di ricerca che ha sede nel comune di Cascina, e Federico Ferrini ne è il Direttore. Adalberto e Federico sono stati insigniti del PHF dopo la prima misurazione avvenuta due anni orsono. Un riconoscimento che ha preceduto il Nobel. Congratulazioni ai due scienziati per il successo delle loro ricerche. 

Il premio Nobel annunciato ha premiato Rainer Weiss (classe 1932) di origine tedesca ma al Mit di Harvard già dal 1962, Barry C. Barish nato nel 1936 a Omaha nel Nebraska nel 1936, professore al Caltech californiano, e Kip S.Thorne nato a Logan (Utah), anche lui al Caltech.

Il Premio Nobel per la Fisica 2017 è anche un riconoscimento ai fisici italiani. Infatti, Virgo ha consentito un balzo nella ricerca delle fatidiche onde generate dalla fusione di buchi neri. Non a caso il 14 agosto le antenne Ligo e Virgo raccoglievano insieme la quarta onda gravitazionale e per la prima volta, grazie alla presenza dell’antenna italiana, si riusciva a capire da dove proveniva aprendo la possibilità di investigare il fenomeno anche con altri strumenti terrestri e spaziali.

 

(Giovedì 12 Ottobre 2017)

Torna indietro