Titolo

Dimensioni font: A- A+

Home > Documentazione > Notiziario Distrettuale > Dai nostri Club > Commedia "inedita" di Eduardo De Filippo per il progetto autismo

Scarica l'articolo in PDF

Commedia "inedita" di Eduardo De Filippo per il progetto autismo

Andrà in scena per la prima volta in Toscana sabato 3 marzo al teatro Bolognini di Pistoia

Una commedia pressoché inedita di Eduardo De Filippo sarà messa in scena sabato 3 marzo (ore 21) al teatro Bolognini di Pistoia. L’iniziativa è organizzata dal Rotary Club Pistoia-Montecatini Terme e il ricavato verrà destinato al progetto sull’autismo della Fondazione  “Stella Maris” promosso dalla moglie del Governatore Silvia Ladu.

La commedia Uno coi capelli bianchi è stata scritta da Eduardo de Filippo nel 1935 ed è appartenente al filone della "Cantata dei giorni pari". Di fatto è stata concessa di diritto a Nando Cascianelli, regista ed amico stimatissimo dell’artista, e portata in scena dalla compagnia teatrale di Napoli, Studio 19, ben otto volte, tra Napoli e Palermo, ma mai in Toscana.  

Ed è proprio grazie all’amicizia che lega il regista Nando Cascianelli ad Umberto Grieco, presidente del Rotary Club Pistoia e Montecatini Terme, che è stato dato vita a questo progetto, ovvero portare la commedia in prima assoluta regionale a Pistoia, al Piccolo Teatro Mauro Bolognini, e conseguentemente di devolvere  parte degli incassi, tolte le spese, alla Fondazione “Stella Maris” per il progetto autismo.

Questi personaggi e interpreti in ordine di apparizione: Marta Sarri (Teresa), Angela Fantini (Margherita), Ilaria Perrone (Giuseppina), Francesco Galluccio (Giuliano), Piero Baratto (Gianbattista), Alfredo Apa (D’Attilio), Gianluca Matarazzi (Bellocore), Giovanni Di Trapani (Francesco), Susanna Bertolotti (Bianca), Giovanna Gaudioso (Susy), Alfredo Sangiovanni (Fondini) e Fabio Orefice (Pauselli). La regia, come detto, è di Nando Cascianelli, il commento musicale di Arturo Olivieri e Gigi Pittari e le scenografie di Francesco Galluccio.

La trama di Uno coi capelli bianchi è quella tipica delle commedie di Eduardo. Nella Napoli degli anni trenta si assiste allo scontro generazionale fra Battista, industriale vicino ai sessant'anni e Giuliano, suo genero. Una tragi-commedia in cui De Filippo mette alla berlina il pettegolezzo, l'ambiguità, la malizia e l'ipocrisia.

La scena si apre con il litigio tra Giuseppina, figlia di Battista, e il marito Giuliano. La discordia è capziosamente alimentata proprio da Battista, il quale, dietro la maschera di serio professionista, non perde occasione per tramare…così sarà anche per le altre beghe familiari, e non.

Ma, se a fatica Battista riesce a sfuggire al disonore pubblico, non potrà convincere il giovane Giuliano, perché alla fine tutti i nodi vengono al pettine. A difendere Battista solo la indubbia rispettabilità dei suoi capelli bianchi.

La serata sarà condotta da Fabrizio Faber.  I biglietti saranno ad offerta e si possono trovare presso la biglietteria del teatro Manzoni, negli orari di apertura. 

Per informazioni 0573-23758, Banca Consulia oppure  Maria Cecilia Bassi 3357538895, segreteria di Umberto Grieco.

(Lunedì 26 Febbraio 2018)

Torna indietro